Come effettuare le configurazioni Avanzate di un plugin?

Funzionalità Avanzate

  1. Controllo della Luminosità

Quando nella scena si verificano improvvisi cambi di luminosità, la differenza tra il frame corrente e il background diventa istantaneamente molto elevata, generando molto rumore sulla maschera di foreground. Il rilevamento di questa situazione anomala consente di fermare per qualche istante l’elaborazione, permettendo al background di adattarsi automaticamente al cambio di luminosità della scena. Per motivi di efficienza, l’algoritmo lavora su una griglia costruita sull’immagine e valuta le differenze di luminosità soltanto negli incroci della griglia.

E' possibile tramite il menu impostare pertanto i seguenti parametri:

  • Spesore griglia: Densità della griglia utilizzata per valutare il cambio di luminosità. Un valore basso aumenta l'efficienza dell'algoritmo con una lieve perdita di accuratezza. L'impostazione di un valore alto comporta una situazione duale.
  • Sensibilità: Aumentando il valore, l'algoritmo diventa più sensibile nel rilevare i cambi di luminosità. Il valore consigliato è 0.1.
  • Soglia: Soglia per il rilevamento di cambio di luminosità. Diminuendo il valore l'algortimo diventa più sensibile ai cambi di luminosità. Impostando il valore a 255 si disabilità il meccanismo.
  • Abilita il controllo del "night mode": Se abilitato, rileva le transizioni night/day e day/night e sospende brevemente l'elaborazione per adeguarsi al cambiamento di luminosità.

Luminosità

  1. Prestazioni

Il settaggio di questi parametri permette di rendere gli algoritmi più efficienti.

  • Decimazione spaziale: Consiste nella riduzione della risoluzione a cui l’algoritmo elabora le immagini. E’ possibile ridurre la dimensione di un fattore 2 o 4, elaborando un’immagine che sia rispettivamente un quarto o un sedicesimo rispetto a quella iniziale
  • Decimazione temporale: Consente di «scartare» alcuni frame, elaborando un’immagine ogni X millisecondi.
  • ROI: Permette di disegnare un’area di interesse, di dimensioni inferiori rispetto all’immagine, all’interno della quale viene effettuata l’elaborazione N.B. Queste operazioni sono fondamentali in quelle situazioni in cui si è obbligati ad utilizzare il flusso primario della telecamera, ad alta risoluzione con frame rate elevato, che l’applicativo non riuscirebbe a processare in tempo reale Prestazioni
  • Risoluzione e Rotazione dell’immagine

Nel menu a tendina è possibile impostare i seguenti parametri:

  • Nome dispositivo: Nome che si desidera associare al dispositivo
  • Risoluzione: Nel menu sono riportate delle risoluzione standar e offerta la possibilità di inserire una risoluzione custom. Nel selezionare la risoluzione è importante assicurarsi prima che sia supportata dalla telecamera.
  • Rotazione (gradi): Non tutte le telecamere mettono a disposizione la possibilità di acquisire un’immagine ruotata. Questa operazione però può essere interessante nel caso in cui, ad esempio, si vuole installare una telecamera in modalità portrait, così da sfruttare l’angolo di apertura orizzontale della telecamera per inquadrare una persona in piedi. Per tale motivo i prodotti di A.I. Tech consentono di processare un’immagine ruotata di 90°, 180° e 270°.


N.B.: Questo parametro può essere configurato solo per i plugin EDGE

Prestazioni

  1. Rimozione ombre La "Rimozione dell'ombra" analizza la differenza tra il background e il colore del frame. L'algoritmo si basa sull'analisi della differenza di cromaticità tra lo sfondo e il fotogramma corrente poiché le ombre in genere rendono i pixel più scuri. Diminuendo il "Rapporto di luminosità fg/bg minimo" o aumentando i valori "Massima differenza di colore" e "Massimo incremento di saturazione", l'algoritmo diventa più sensibile e rimuove anche le ombre più marcate. Ovviamente, il rischio è che nessun pixel ombra venga rimosso erroneamente.

Ombre