AI-SPILL


Nel caso in cui le prestazioni non siano sufficientemente elevate, dopo la semplice configurazione del sensore, cosa altro posso configurare?


Torna su


Vincoli Installativi

Per il corretto funzionamento di AI-SPILL è necessario che la telecamera sia posizionata in modo da avere una visuale perfetta di ogni angolo dell’area da monitorare. Questo requisito è piuttosto stringente, poiché è molto probabile che l’applicativo sia usato in ambito ospedaliero o in ambienti domestici, dove letti, tavoli e elementi dell’arredamento possono occludere la visuale, non permettendo il rilevamento di eventuali cadute. In ogni caso si richiede che le persone inquadrate occupino in altezza almeno 20x20 pixel.
N.B. Si ricorda che per il corretto funzionamento di AI-Spill è necessario inserire i valori corretti di calibrazione della telecamera e calibrare l’algoritmo

AI-Spill

ATTENZIONE: Non dimenticare di guardare il disclaimer per verificare che tutti i vincoli installativi siano stati rispettati!

Torna su


Configurazione

AI-Spill è la soluzione di video analisi di A.I. Tech che permette di riconoscere situazioni di pericolo come le cadute di pazienti. Un intervento tempestivo, garantito dall’immediato allarme generato dal modulo, potrebbe essere fondamentale per la vita del paziente.

ATTENZIONE: AI-Spill prevede che l'allarme sia generato solo se nella scena ci sono meno oggetti di quelli specificati con il parametro “Numero massimo di oggetti in scena”. Questo perché il sistema automatico è pensato per rilevare le cadute quando la persona è da sola. Se ci sono più oggetti di quelli indicati, sull’immagine compare la scritta SAFE MODE e gli allarmi sono disabilitati.

Configurazione aree caduta

Rilevamento Cadute

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello “Parametri Algoritmo” e il sotto pannello “Rilevamento Cadute” è possibile aggiungere, rimuovere e modificare sensori Spill all’interno della scena inquadrata dalla telecamera.
In particolare, cliccando sul pulsante “Aggiungi sensore” è possibile disegnare una spira virtuale nell’immagine col metodo “Ridisegna il sensore”, fino a disegnare la spira delle dimensioni desiderate. In seguito all’aggiunta del sensore è possibile specificare i seguenti parametri:

  • Identificativo del sensore: identificativo univoco del sensore aggiunto
  • Nome del sensore: nome simbolico associato al sensore aggiunto

Configurazione parametri caduta

Parametri rilevamento cadute
0.5
0.5
0.5
0.9

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello “Parametri Amministratore” e il sotto pannello “Parametri rilevamento cadute” è possibile definire i parametri per l'identificazione delle cadute.
I parametri configurabili presenti in tale sezione sono i seguenti:

  • Confidenza rilevamento oggetto in movimento: un valore grande consente di rilevare più facilmente un oggetto in movimento, mentre un valore troppo piccolo potrebbe causare la mancata rilevazione.
  • Latenza rilevamento oggetto in movimento: tempo minimo, espresso in secondi, prima che un oggetto in movimento possa essere rilevato.
  • Confidenza rilevamento oggetto fermo: un valore grande consente di rilevare più facilmente un oggetto fermo, mentre un valore troppo piccolo potrebbe causare la mancata rilevazione.
  • Latenza rilevamento oggetto fermo: tempo minimo, espresso in secondi, prima che un oggetto fermo possa essere rilevato.
  • Confidenza rilevamento uomo caduto: un valore grande consente di rilevare più facilmente un uomo caduto, mentre un valore troppo piccolo potrebbe causare la mancata rilevazione.
  • Latenza rilevamento uomo caduto: tempo minimo, espresso in secondi, prima che un uomo caduto possa essere rilevato.
  • Numero massimo di oggetti in scena: se il numero di oggetti supera questa soglia, l’algoritmo passa in SAFE STATE.
  • Minima sovrapposizione oggetto fermo: percentuale minima di similarità tra istanti successivi per considerare l’oggetto fermo.
  • Distanza uomo fermo: distanza minima tra istanti successivi per considerare l’oggetto fermo.
  • Tempo di campionamento: periodo di campionamento minimo in ms tra frame elaborati.
  • Rapporto di forma uomo caduto: massimo rapporto di forma (h/l) per considerare un uomo caduto.
  • Discostamento dal rettangolo ideale: percentuale minima di discostamento dal rettangolo ideale per considerare l’uomo caduto.

Torna su