AI-HEAT



Nel caso in cui le prestazioni non siano sufficientemente elevate, dopo la semplice configurazione del sensore, cosa altro posso configurare?



ATTENZIONE: Non dimenticare di guardare il disclaimer per verificare che tutti i vincoli installativi siano stati rispettati!

Torna su


Vincoli Installativi

Per il corretto funzionamento di AI-Heat non sono richiesti particolari vincoli di posizionamento. Si consiglia però l'utilizzo con telecamere che abbiano un ampio campo di vista (Es. Fish-eye), in modo da ottenere una heatmap globale della scena che si sta inquadrando.

Torna su


Configurazione sensore heat map

Heat Map

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello "Parametri Algoritmo" e il sotto pannello “Heat Map” è possibile aggiungere, rimuovere e modificare aree per valutare tramite una heat map l'area ripresa.
Spuntando il checkbox “Abilita Heat Map” è possibile modificare i seguenti parametri:

  1. Tempo di riscaldamento (s): è il tempo espresso in secondi, necessario ad un’area in cui sono presenti gli oggetti in movimento per essere considerate una zona calda nella heatmap
  2. Periodo (min): è l'intervallo di tempo misurato in minuti che intercorre tra la generazione di heatmap successive
  3. Tau Cooling (s): è il tempo espresso in secondi, necessario ad un’area in cui non sono più presenti gli oggetti in movimento per essere considerate una zona fredda nella heatmap