AI-ATM

Nel caso in cui le prestazioni non siano sufficientemente elevate, dopo la semplice configurazione del sensore, cosa altro posso configurare?


Vincoli Installativi

Per il corretto funzionamento di AI-ATM è richiesto l’impiego di una telecamera montata zenitale rispetto all’area da inquadrare. La precisione di localizzazione è tanto più elevata quanto minore è l’effetto della prospettiva.
N.B.: Si ricorda che per il corretto funzionamento di AI-ATM è necessario inserire i valori corretti di calibrazione della telecamera. Infatti per la configurazione di AI-ATM è necessario effettuare tutti i passi necessari per configurare i sensori AI-LOITERING e di AI-OVERCROWD e, eventualmente, le aree di non interesse, nella sezione "Parametri algoritmo".

AI-ATM

Torna su


Configurazione sensore area di ingresso

Area Ingresso

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello "Parametri Algoritmo" e il sotto pannello “Aree d'ingresso" è possibile aggiungere, rimuovere e modificare aree d'ingresso all’interno della scena inquadrata dalla telecamera. In particolare, cliccando su “Aggiungi sensore” è possibile disegnare l’area d’interesse direttamente sull’immagine live sulla sinistra.
L’area d’interesse è rappresentata da un poligono senza vincoli sul numero di lati.
Una volta definite le aree d'ingresso, gli oggetti rilevati in scena, saranno presi in considerazione solo una volta transitati attraverso una di queste aree.


Configurazione sensore loitering

Sensori Loitering

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello "Parametri Algoritmo" e il sotto pannello “Sensori loitering” è possibile aggiungere, rimuovere e modificare aree di rilevamento vagabondaggio della scena inquadrata dalla telecamera.
In particolare, cliccando sul pulsante “Aggiungi sensore” è possibile disegnare una spira virtuale nell’immagine col metodo "Ridisegna il sensore", fino a disegnare la spira delle dimensioni desiderate. In seguito all’aggiunta del sensore è possibile specificare i seguenti parametri

  1. Identificativo del sensore: identificativo univoco del sensore aggiunto
  2. Nome del sensore: nome simbolico associato al sensore aggiunto

Oltre questi due parametri per una migliore configurazione è possibile utilizzare anche i seguenti parametri:

  1. Confidenza: soprattutto in scenari affollati, il sistema consente di impostare la confidenza di un allarme. In pratica l’applicativo genera un evento se rileva la presenza di un oggetto o di una persona per una determinata frazione (confidenza) del tempo di persistenza.
  2. Inibizione: per evitare la generazione continua di allarmi, il sistema consente di specificare un tempo di inibizione, che corrisponde all’intervallo minimo tra due eventi consecutivi generati dallo stesso oggetto.
  3. Latenza (s): è il tempo di persistenza dell’oggetto o della persona, nell'area di interesse, prima che venga generato l'allarme.


Configurazione sensore aree di stima persone

Stima Persone

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello "Parametri Algoritmo" e il sotto pannello “Stima persone” è possibile aggiungere, rimuovere e modificare aree di stima persone all’interno della scena inquadrata dalla telecamera.
Più nello specifico, cliccando sul pulsante “Aggiungi sensore” è possibile disegnare una spira virtuale nell’immagine col metodo "Ridisegna il sensore", fino a disegnare la spira delle dimensioni desiderate.
Per ogni sensore aggiunto è possibile specificare:

  1. Identificativo sensore: identificativo del sensore principale (ammette solo numeri interi e non è necessario modificare quello di default)
  2. Nome Sensore: tale nome identifica univocamente il sensore aggregato ed è utilizzato nella generazione degli eventi
  3. Periodo evento: intervallo tra due eventi consecutivi che devono essere inviati ad un server esterno, espresso in secondi
  4. Area persona: consente di disegnare un rettangolo intorno ad una persona di dimensioni note collocata al centro della scena in modo da poter correttamente rideterminare le dimensioni della stessa persona su tutte le posizioni della scena

N.B.: Per il corretto funzionamento di AI-Crowd bisogna inserire i parametri di calibrazione della telecamera


Configurazione sensore affollamento

Affollamento

Nel menu a tendina di sinistra, selezionando il pannello "Parametri Algoritmo" e il sotto pannello “Affollamento” è possibile aggiungere, rimuovere e modificare aree di stima persone all’interno della scena inquadrata dalla telecamera.

Per visualizzare il risultato del modulo AI-Overcrowd tramite il meccanismo degli eventi è necessario selezionare il campo “Abilita Overcrowd”. In tale pannello, inoltre, è possibile modificare i seguenti parametri:

  1. Confidenza: Un valore piccolo (< 0,5) rende l'algoritmo molto sensibile, mentre un valore troppo grande (> 0,8) potrebbe causare la mancata generazione di allarmi. Si consiglia di utilizzare un valore compreso tra 0,5 e 0,75.
  2. Inibizione: Tempo di inibizione dopo la generazione di un allarme per il particolare sensore, espresso in secondi.
  3. Latenza: Tempo minimo di affollamento (numero di persone superiore alla soglia configurata), espresso in secondi, prima che un allarme sia generato.
  4. Soglia di affollamento: Se il numero di persone nella regione di interesse supera la soglia configurata, l’applicativo può generare un evento di affollamento.

N.B.: Per il corretto funzionamento di AI-Overcrowd bisogna inserire i parametri di calibrazione della telecamera

Torna su